La ragade anale è una ferita, di solito una ulcerazione di forma lineare od ovale, lunga alcuni millimetri e localizzata a livello del margine muco-cutaneo esterno dell’ano.

Essa può presentarsi a qualunque età ed interessa in egual modo il sesso maschile e femminile.

Nell’85-90% dei casi si tratta di una lesione singola e solitaria solitamente situata nella parte posteriore, mentre nel 10-15% dei casi si localizza a livello della linea mediana anteriore.

Ragadi localizzate in altre regioni del margine muco-cutanea anale devono sollevare il sospetto per altre patologie che richiedono ulteriori indagini.

Le ragadi causano dolore molto intenso e sanguinamento alla defecazione, sono piuttosto comuni nella popolazione e per questo spesso vengono scambiate con patologie che presentano analoga sintomatologia come ad esempio le emorroidi.

Non vi è un’età specifica di insorgenza poiché sono relativamente comuni nei neonati anche se la maggiore incidenza si ha in epoca giovanile ed adulta.

Quali sono i sintomi di una ragade anale?
Qual è la causa di una ragade anale?
Come fare diagnosi di ragade anale?
Come si cura la ragade anale?
Sono difficili da curare?
Quali sono le complicanze della ragade anale?
Una ragade può portare al Cancro del Colon?
Non sottovalutare i tuoi sintomi!

Le ragadi soprattutto nelle fasi iniziali possono essere trattate con successo ed in breve tempo, ma molti soggetti lasciano trascorrere molto tempo prima di chiedere aiuto ad uno specialista.

Affrontando in tempo il problema, le cure attualmente a disposizione sono in grado di correggere senza o con poco dolore il problema, soprattutto negli stadi iniziali.

SE HAI BISOGNO DI ALTRE INFORMAZIONI O CHIARIMENTI

Non esitare a contattarmi oppure continua a leggere gli articoli pubblicati 

 

 

error: Content is protected !!