Cosa fare nei periodi di crisi

Periodo di crisi, come prendersi cura di sè?

Periodo di crisi, come prendersi cura di sè?

Cosa fare in un periodo di crisi resta sempre un grande dilemma, ma c’è una prospettiva incoraggiante e piena di speranza sulla nostra risposta al mondo che ci circonda.

Questo perché tra chi condivide uno stesso percorso ci si sostiene a vicenda in particolare durante questo periodo delicato, sapendo che lo supereremo.

Finiremo per diventare più forti, più intelligenti e più compassionevoli verso i nostri simili da questa esperienza.

E per la comunità di chirurgia bariatrica, credo che il senso di comunità si farà sentire ancora più forte in questo momento.

Come gestire un periodo di crisi?

"  Un obiettivo senza un piano è solo un desiderio"
- Dott. Federico Messina

In questo momento è importante prendersi cura di sé stessi. Per la maggior parte di noi, la nostra normale routine è stata interrotta ma questo non deve portare a trascurare la cura di sé stessi ritornando ai soliti comportamenti.

Ovviamente, le persone stanno vivendo molte emozioni diverse in questo momento. Qualsiasi emozione di angoscia ha a che fare con il non sentirsi in controllo delle circostanze, del contesto o della vita in questo momento.

Questa è una cosa normale perché se ci pensiamo, la maggior parte di noi non ha mai vissuto un periodo come questo.

Lo stiamo inventando mentre lo viviamo, ecco perché è più importante che mai concentrarsi sulla cura di sé e sulla speranza!

Mentre proviamo a capire cosa fare in un periodo di crisi, è estremamente importante non impegnarci in comportamenti che potrebbero aggravare una situazione già stressante.

Abbiamo il controllo su come rispondiamo in questi tempi e avere un atteggiamento di speranza piuttosto che paura ci aiuterà a fare ciò di cui abbiamo bisogno per noi stessi.

Periodo di crisi, cosa vuol dire la cura di sé

Puoi pensare che un massaggio, una serata fuori con gli amici o indulgere nel tuo pasto preferito siano dei buoni esempi.

Sebbene possano sembrare divertenti, rilassanti e divertenti, queste attività non sostituiscono la vera cura di sé perché il modo in cui nutriamo noi stessi e i nostri corpi è una funzione della cura di noi stessi.

Tutto comincia con la compassione: Auto-Compassione

La maggior parte di noi non ha problemi a offrire compassione agli altri: il nostro partner, i nostri figli, i nostri amici e i nostri collaboratori.
Tuttavia, quando si tratta di noi stessi, spesso dimentichiamo la compassione. Ci impegniamo in discorsi negativi e denigratori.

Ci giudichiamo, diamo la colpa a noi stessi, ci castighiamo per raggiungere la nostra idea di perfezione.

Questa mancanza di autocompassione non è solo dannosa, ma è anche dannosa per i nostri obiettivi. Quando ci giudichiamo, abbiamo maggiori probabilità di arrenderci, di auto-sabotarci e di metterci sulla nostra strada del successo.

La mancanza di autocompassione impedisce la nostra capacità di raggiungere il nostro potenziale e di crescere.

Quando ci si impegna in una sorta di cambiamento, bisogna riconoscere che la tua incapacità di essere “perfetta” non ti rende indegna o un fallimento; ti rende umano.
Abbi compassione di te stesso e della tua umanità e da lì seguiranno progressi.

Auto-Consapevolezza

L’auto-consapevolezza ha molte sfaccettature, si riferisce a come ci si sente minuto per minuto, giorno per giorno e si riferisce alla comprensione dei valori fondamentali e delle tue vere intenzioni: Perché vuoi perdere peso? Puoi individuare le tue intenzioni più profonde?

Spesso è una questione di salute, vitalità e indipendenza, ma quando scavo più a fondo, i miei pazienti mi danno ragioni molto personali e specifiche come:

  • “Voglio correre con i miei bambini al parco senza perdere il fiato”
  • “Voglio smettere di russare o migliorare la mia apnea in modo da poter dormire accanto a mia moglie”
  • “Voglio svegliarmi pieno di energie”
  • “Voglio sentirmi a mio agio con la mia pelle”

Ci sono infiniti esempi del perché vogliamo perdere peso e vivere una vita più sana, in linea con obiettivi molto concreti e personali. Scava in profondità, identifica quegli obiettivi.

Questa consapevolezza consente un allineamento intrinseco tra le nostre intenzioni e le nostre azioni, un allineamento che ci consente di creare il cambiamento con facilità.

Anche conoscere i nostri sentimenti è importante perchè spesso agiamo e reagiamo ai nostri sentimenti senza sapere che lo stiamo facendo e senza consapevolezza di quali siano tali sentimenti.

Rabbia, tristezza, noia, frustrazione, eccitazione, Cosa senti? E che impatto hanno questi sentimenti sulle tue scelte?

Solo dopo aver fatto un check-in con noi stessi e abbiamo un’idea di come ci sentiamo, è molto più probabile che non reagiamo senza prima aver pensato.

Invece, ci troveremo a rispondere da un luogo di consapevolezza e introspezione premurosa in modo da poter fare ciò che è veramente giusto per noi stessi e per i nostri corpi.

Resilienza

Essere resilienti significa essere disposti a dedicare tempo e fatica ora per un guadagno o una ricompensa che riscuoteremo in futuro.

Significa avere pazienza e perseveranza durante gli inevitabili alti e bassi di qualsiasi processo o viaggio. La maggior parte di noi accetta che le cose importanti nella vita richiedano la resilienza.

Prendiamo, ad esempio, un matrimonio o una relazione, coltivare qualsiasi relazione richiede tempo, pratica e pazienza, perché dovremmo presumere che la nostra relazione con il cibo sia diversa?

Un’azienda o un’istruzione sono altri esempi e riconosciamo che tutti questi sforzi meritevoli richiedono tempo, pratica e pazienza; richiedono resistenza.

Ma quando si tratta di peso, spesso si creano aspettative non realistiche, un attaccamento a ciò che è rapido e conveniente piuttosto che a ciò che è realistico e durevole.

Ci aspettiamo di perdere peso velocemente e apportare una modifica per un periodo di tempo definito, un mese, sei mesi o anche un anno.

Immaginiamo di impegnarci in questo processo senza soluzione di continuità, senza scivolamenti, difficoltà o battute d’arresto temporanee, ma queste aspettative non realistiche portano a delusioni e sabotaggi.

Dunque, quando si tratta della nostra salute e del nostro peso, dobbiamo essere resilienti, riconoscere che il successo richiede tempo, pazienza e pratica ed essere disposti a essere resilienti.

Sforzo e Impegno

Un obiettivo senza un piano è solo un desiderio.

Sforzo e impegno significano avere il tempo per fare ciò che è giusto e creare slancio per raggiungere i tuoi obiettivi.

Possiamo avere le giuste intenzioni, ma se non abbiamo una road-map o un piano, non possiamo aspettarci il successo.

Sforzo e impegno significano non solo avere un piano, ma impegnarsi e impegnarsi subito. Non il prossimo lunedì, non la prossima luna piena e non il prossimo capodanno. Impegnati ora!

Prendere tempo e impegnarsi significa riconoscere che sei importante per te stesso e questo tempo e sforzi hanno lo stesso valore che dedichereste a un genitore, un figlio, un coniuge o una scadenza lavorativa.

SE HAI BISOGNO DI ALTRE INFORMAZIONI O AIUTO

Non esitare a contattarmi oppure continua a leggere gli articoli pubblicati

Author Info

Dr. Federico Messina

Medico Chirurgo specialista in Chirurgia Generale, dell'Obesità e Chirurgia Colorettale Laparoscopica e Robotica.
error: Content is protected !!